google-site-verification: googlee3c30f8ac430801b.html
"Alla fine, noi conserveremo solo ciò che amiamo, ameremo solo ciò che comprendiamo, e comprendiamo solo ciò che ci viene insegnato."
Baba Dioum
Benvenuti a tutte le ore di tutti i giorni

gioco con invito

lunedì 12 novembre 2012

Co' bischeri



8 commenti:

Simonetta ha detto...
a BONGUSTAIAAAAAAAAA!!!!!!
Debora ha detto...
Mammamia..ogni anno mi riprometto di commisisonartene una per me e..poi me l oscordo sempre..ma.. ce l'hai una..te la pago!!!!
fata confetto ha detto...
Ciao Debora, la torta non si paga! Offre la casa, basta che trovi il tempo per venirmi a trovare, per la fiera o dintorni, con Alice e Marco, ma spicciati perché potrebbe finire e magari avvisami. Ti aspetto e lo sai che sono vanitosa, preparati una sfilza di complimenti
Debora ha detto...
Oh sì sì sento Marco..oggi vengo in Vecchiano con Alice e basta per vedere i cavalli e gli animali magari se ce la facciamo facicamo un saltino da te...oppure domani...se sei a casa nel pomeriggio potremmo fare una scappata se tu ci sei o non sei in giro anche tu!!!! Ti faccio sapere!!!
AleTheElf ha detto...
Ciao Fata Confetto! Grazie di cuore della visita....Davvero interessante il tuo spazio...Adoro tutto ciò che è legato alla tradizione locale...Un forte abbraccio e a presto,spero. Alessio
Euridice ha detto...
Una vera magia la torta coi bischeri! e per il palato poi... una vera delizia!!! Grazie Fata Confetto...prima o poi provero' anch'io a farla! :)
fata confetto ha detto...
Ciao, Ale e Euridice, "il naufragar m'è dolce in questo mare", direbbe il poeta...di cioccolata e altre dolcezze, per tutti, spero
Euridice ha detto...
Evviva la torta co' bischeri! Buona davvero. La mia nonna, ogni anno, preparava le torte quasi una settimana prima della tradizionale fiera di primavera, poi le cuoceva nel forno a legna che avevamo in giardino. Ricordo che ne faceva diverse da regalare anche a parenti ed amici che non abitavano a Vecchiano. A casa di mio padre c'e' ancora quella grandissima zuppiera in coccio dipinta di verde in cui preparava la cioccolata con i pinoli e l'uvetta. Era una gioia per l'olfatto, il gusto e la vista! Un vero rituale! Io purtroppo non riesco a farle, la compro in panificio ed e' comunque ottima! Ma quei profumi...di quando ero bambina...quando mia nonna si svegliava all'alba per prepararle, e chi li dimentica? Fortunata tu che riesci a farla. E grazie ancora per le tue visite e per questo delizioso ed interessante Blog. Ciao :)

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento:
se capiti qui per caso,
se ogni tanto vieni a trovarmi,
se la curiosità ti accompagna in giro per la rete,
anche un semplice saluto è sempre gradito.
Fata C

Archivio blog

comunicazione

I contenuti presenti su questo e gli altri blog dei quali sono titolare sono pubblicati con licenza Creative Commons 3.0 Italia.
Se condivisi devono essere rispettati i seguenti diritti:
- attribuzione: deve essere citato il nome dell'autrice
- non è consentito l'uso per fini commerciali
- non sono permesse modifiche

Alcune immagini sono state prelevate dal Web.
Se è stata violata qualche regola siete pregati di avvisare nello spazio commenti e saranno eliminate immediatamente.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale
ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.
Powered by Blogger.