google-site-verification: googlee3c30f8ac430801b.html
"Alla fine, noi conserveremo solo ciò che amiamo, ameremo solo ciò che comprendiamo, e comprendiamo solo ciò che ci viene insegnato."
Baba Dioum
Benvenuti a tutte le ore di tutti i giorni

gioco con invito

venerdì 30 novembre 2012

Festa della Toscana



Non è certo in un clima di festa che quest'anno ricorre la Festa della Toscana.
Ai disagi in tutti i settori della vita civile, dalla scuola all'economia, che da tempo affliggono le famigie e le istituzioni, e dei quali, nonostante certi presunti spiragli, non si vede la fine, si sono aggiunte le conseguenze disastrose del maltempo in molte parti della nostra Regione e le ultime notizie non sono affatto confortanti.
Messe da parte, per ora, le polemiche e le battute sulla nuova suddivisione delle province, che alimentate dal campanilismo e dalla goliardia del proverbiale spirito toscano, spuntano tutte le volte che si parla dell'argomento, questo è il momento  del soccorso e dell'azione solidale e concreta, le sole strategie che sono in grado di alleviare le sofferenze e rimediare i danni che molti hanno subìto dalla furia di una natura che diventa improvvisamente nemica, ma talvolta la mano dell'uomo non è completamente estranea.
Per una coincidenza che in questa situazione appare un po' beffarda, la Festa regionale a Carrara, una delle zone più colpite, coincide con la festa di  S.Andrea, che vede affiancarsi all'aspetto religioso anche quello tradizionale.
Soprattutto nel passato, tra bancarelle e robusti panini con la porchetta, accompagnati da altrettanto robusti bicchieri di vino che serviva agli adulti per contrastare il freddo di fine novembre, i bambini aspettavano con entusiasmo di scegliere  il   giocattolo desiderato per la festa del Santo.
La Festa della Toscana è stata collocata nella data dell'emanazione dell'Editto Leopoldino che, in un mondo ancora dominato dai poteri assoluti, abolì nel Granducato di Toscana, primo tra gli Stati Europei, la pena di morte e la tortura,  portando una nuova visione della giustizia  e dei diritti fondamentali di ogni uomo e segna un confine non solo simbolico ma reale tra la barbarie e la civiltà.
L'identità storica e culturale della Toscana e della sua Festa richiama questo evento e questi valori, con forza e convinzione anche quando, come in questo periodo, le avversità rendono difficile il cammino.

14 commenti:

  1. Sicuramente non è il momento migliore, ma spero che questa festa possa aiutare la Toscana a trovare nuova forza per affrontare i suoi gravosi problemi.
    Un abbraccio, Beatrice

    RispondiElimina
  2. Concordo però viene come si dice a fagiolo per almeno passare e superare al meglio in modo conviviale. Buona fine settimana

    RispondiElimina
  3. Ciao Marilena, non conoscevo questa festa e di conseguenza nemmeno il motivo per cui era stata istituita. Speriamo che questa festa così importante possa riportare un po' di serenità nella tua terra in questi giorni così provata.
    A presto, Antonella

    RispondiElimina
  4. ciao Marilena,
    ummmmm la porchetta :-D
    quest'anno credo che un pó tutte le feste siano difficili da affrontare visto che l'area che tira :'(
    buona serata

    RispondiElimina
  5. Queste sono feste importanti. La tradizione è un patrimonio di cui l'Italia è ricca, e che che non dobbiamo perdere. Un grande abbraccio e buon fine settimana :)

    RispondiElimina
  6. Amo la Toscana (e chi non la ama?): ci vado spesso nei weekend in gita con mio marito. Un pensiero affettuoso e solidale per le persone che hanno dovuto soffrire per i disastri dovuti al maltempo.
    A te, cara, un abbraccio con simpatia
    ヽ(^。^)丿

    RispondiElimina
  7. La Festa può alleviare un po' le sofferenze, cara Marilena.

    Grazie per il sostegno ai bimbi privi dei genitori.

    RispondiElimina
  8. nn sapevo ci fosse una festa regionale....ciao carissima scusa se nn sono passata prima ma sono un po' latitante come giri di blog in blog , ma prima o poi arrivo...un caro saluto

    RispondiElimina
  9. Non è un bel momento per la Toscana. Ma tutto passerà e la sua gente riuscirà a vincere sulla natura e il maltempo.
    Semplice e pratico l'Sms per i bambini.
    Ciao cara un abbraccione :)

    RispondiElimina
  10. ciao Mary
    presa da problemi di salute vi sto trascurando...mi mancabo i segni del tuo passaggio nel mio blog.
    un abbraccio
    mariantonietta

    RispondiElimina
  11. Buon inizio di settimana! Baci :)

    RispondiElimina
  12. Una società senza tradizioni perde la sua memoria storica.
    Ciao Marilena.

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento:
se capiti qui per caso,
se ogni tanto vieni a trovarmi,
se la curiosità ti accompagna in giro per la rete,
anche un semplice saluto è sempre gradito.
Fata C

Archivio blog

comunicazione

I contenuti presenti su questo e gli altri blog dei quali sono titolare sono pubblicati con licenza Creative Commons 3.0 Italia.
Se condivisi devono essere rispettati i seguenti diritti:
- attribuzione: deve essere citato il nome dell'autrice
- non è consentito l'uso per fini commerciali
- non sono permesse modifiche

Alcune immagini sono state prelevate dal Web.
Se è stata violata qualche regola siete pregati di avvisare nello spazio commenti e saranno eliminate immediatamente.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale
ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.
Powered by Blogger.