google-site-verification: googlee3c30f8ac430801b.html
"Alla fine, noi conserveremo solo ciò che amiamo, ameremo solo ciò che comprendiamo, e comprendiamo solo ciò che ci viene insegnato."
Baba Dioum
Benvenuti a tutte le ore di tutti i giorni

gioco con invito

venerdì 22 marzo 2013

L' Acqua, la Vita

71 % - Н2O - 
Il nostro Pianeta visto dall'Apollo 17


 

 

Il ruscello

di Angiolo Silvio Novaro 


C’era una volta un giovane ruscello
color di perla, che alla vecchia valle
tra molli giunchi e pratoline gialle,
correva snello;
e c’era un bimbo che gli tendea le mani
dicendo: “A che tutto cotesto foco?
Posa un po’ qui: si gioca un caro gioco
se tu rimani.
Se tu rimani, o movi adagio i passi,
un lago nasce e nell’argento fresco
della bell’acqua io, con le mani, pesco
gemme di sassi.
Fermati dunque, non fuggir così!
L’uccello che cinguetta ora sul ramo
ancor cinguetterà, se noi giochiamo
taciti qui”.
Rise il ruscello e tremolò commosso
al cenno delle amiche mani tese;
e con un tono di voce cortese
disse: “Non posso!
Vorrei: non posso! il cuor mi vola: ho fretta.
A mezzo il piano, a leghe di cammino,
la sollecita ruota del mulino
c’è che mi aspetta;
e c’è la vispa e provvida massaia
che risciacquar la nuova tela deve
e sciorinarla sì che al sole neve
candida paia;
e v’è il gregge, che a sera porge il muso
avido a bere di quest’onda chiara,
e gode s’io lo sazio, poi ripara
contento al chiuso.
Lasciami dunque” terminò il ruscello
“correre dove il mio dover mi vuole”.
E giù pel piano, luccicando al sole,
disparve snello.

Segue a ruota l'equinozio di Primavera la Giornata Mondiale dell'Acqua
Lasciando analisi di carattere ambientale, ecologico, sociale, economico ecc e le relative polemiche  agli specialisti ,  ho pensato di esprimere il senso della vita stessa che l'acqua porta con sé ricercando una poesia conosciuta sui banchi delle elementari.
E' un quadro fresco e ingenuo, un dialogo nel quale all'invito giocoso del Bambino, il Ruscello risponde enumerando le molte situazioni che pongono l'acqua al centro della Vita dell'Uomo sulla Terra.
E, animato da un linguagio poetico semplice e fiorito, questo grande insegnamento, vitale per tutti noi, non palesa l'intento didattico, che lo renderebbe una banale lezione, probabilmente inascoltata, ma diventa un messaggio universale, come in un gioco evocativo d'immagini e di suoni, dove l'acqua è protagonista "umile e preziosa" della vita della Natura e di tutte le Creature.


9 commenti:

  1. Molto bella la poesia, un abbraccio zamposo

    RispondiElimina
  2. Bella poesia,questo autore mi ricorda la mia scuola elementare!Buon fine settimana Marilena.Olga

    RispondiElimina
  3. Quanti ricordi...

    e pensare che un tempo si pensava che l'acqua fosse un bene inesauribile...

    RispondiElimina
  4. ciao Mary
    grazie...quella poesia mi ha ricordato la mia infanzia...a mia madre piaceva tantissimo..l'ho rivista mentre ci curava nrll'eseguir i compiti e a noi figlioli ,recitava le poesie per insegnarci il tono dell'espressione poetica.
    un abbraccio
    mietta

    RispondiElimina
  5. ...pensa che ogni tanto me la recito in mente. Anche se, in mente, ne perdo alcune parole.
    Comunque il senso resta quello

    RispondiElimina
  6. Ciao, c'è un premio per te sul mio blog ^^
    Passa qui:
    http://cliccaquiela.blogspot.it/2013/03/premio-liebster-award-d.html

    Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  7. Ciao, c'è un premio per te sul mio blog ^^
    Passa qui:
    http://cliccaquiela.blogspot.it/2013/03/premio-liebster-award-d.html

    Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  8. Un saluto cara, buonanotte :)

    RispondiElimina
  9. Versi molto belli.
    C'è una canzone di un gruppo di artisti misti (scritta da Caparezza) che parla dell'importanza dell'acqua ... si chiama Nell'acqua, molto bella :)

    Moz-

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento:
se capiti qui per caso,
se ogni tanto vieni a trovarmi,
se la curiosità ti accompagna in giro per la rete,
anche un semplice saluto è sempre gradito.
Fata C

comunicazione

I contenuti presenti su questo e gli altri blog dei quali sono titolare sono pubblicati con licenza Creative Commons 3.0 Italia.
Se condivisi devono essere rispettati i seguenti diritti:
- attribuzione: deve essere citato il nome dell'autrice
- non è consentito l'uso per fini commerciali
- non sono permesse modifiche

Alcune immagini sono state prelevate dal Web.
Se è stata violata qualche regola siete pregati di avvisare nello spazio commenti e saranno eliminate immediatamente.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale
ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.
Powered by Blogger.