google-site-verification: googlee3c30f8ac430801b.html
"Alla fine, noi conserveremo solo ciò che amiamo, ameremo solo ciò che comprendiamo, e comprendiamo solo ciò che ci viene insegnato."
Baba Dioum
Benvenuti a tutte le ore di tutti i giorni

gioco con invito

lunedì 15 luglio 2013

L'avvistamento: ECCOLE!


L'avvistamento:ECCOLE!
no, falso allarme
Svedesi: Bocca di Serchio=Tartari:Deserto

Come nell'estenuante capolavoro di Buzzati, 
s'aspetta tutto il tempo, 
anche se si sa che non arriveranno mai,
è lì il sogno

Nello scenario del Parco Naturale di Migliarino S.Rossore Massaciuccoli, rivive il passato di quando andare al mare, in Bocca di Serchio, era uno dei pochi svaghi nella modesta esistenza di questi paesi e non c'era niente di più lontano dai miti mondani della vicina Versilia.
 Ieri sera, spettacolo nello spettacolo, l'Associazione ATiEsse ha messo in scena l'adattamento del testo di un autore locale, che la comunità ha voluto ricordare, ambientando nel Parco le vicende accadute poco più a sud, dove il Serchio riceve l'abbraccio del mare, vicende che danno vita al racconto lungo "Le Svedesi".
 Il fantomatico arrivo delle turiste nordiche è lo spunto per tante gustose scene ambientate tra il paese e la spiaggia, prima che la strada comunale traversasse la Tenuta Salviati per dare accesso all'arenile.
 Con il mare alle spalle, nascosto dalle dune  e la macchia di fronte, sempre più oscura man mano che avanzava la notte e la brezza salmastra ristorava gli spettatori  con il  fresco alito marino, non senza l'incursione di qualche inevitabile zanzara, abbiamo assistito ad uno spaccato ironico e  qua e là venato di nostalgia, che ha portato ai più anziani l'eco dei loro anni giovanili ed ha contribuito a far conoscere ai più giovani un frammento del passato, uno strumento di continuità tra le generazioni, a consolidare la nostra identità culturale e affettiva.
La Natura offriva qui, allora come oggi, il suo spettacolo incantato:
Acqua  limpida e ricca di pesci e molluschi, voli e strida di uccelli marini.
Dune di sabbia fine e chiara, colonizzate da piante pioniere tenaci ai venti a al salmastro e poi l'intrico di rovi e cespugli del sottobosco e sopra le chiome scure dei pini, dei lecci ...la macchia fitta  con la sue molteplici forme di vita animale e vegetale.
Grazie all'istituzione del parco Regionale, fortemente voluta dagli abitanti del territorio, non senza lotte e polemiche, mai completamente sopite, questo patrimonio naturalistico, regolamentato dalle indispensabili norme e limitazioni, è a disposizione di tutti, fonte di svago salutare e arricchimento culturale con il solo vincolo dell'amore e del rispetto per la Natura.


6 commenti:

  1. Dev'essere un posto bellissimo!
    Mi fa piacere sapere che ti sei divertita con questo spettacolo estivo!^^

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Grazie Moz,
    sai noi siamo molto coinvolti in questa associazione :c'è Michelangelo, il mio rossogenito, anche Lorenzo recitò anni fa, ci sono i figli di mio fratello e lui che fa le riprese. Io e mio marito ci limitiamo al supporto...e sopportazione delle ansie degli attori), ma ci danno molta soddisfazione. Non trascurabile le finalità dell'associazione riguardo ai ragazzi svantaggiati.
    E' un gruppo molto affiatato , una bella realtà per il nostro paese.

    RispondiElimina
  3. Ciao. Oggi è S.Maria Maddalena ed ho deciso che è l'onomastico di chi si chiama Marilena come me. Ho fatto gli auguri a tutte coloro che si chiamano Marilena sul mio blog. Sono qui per caso e ho visto che anche tu ti chiami Marilena: AUGURI !!
    Visto che siamo "rare" ho pensato di autocelebrare il nostro nome.
    A parte tutto, bello il tuo racconto, natura e nostalgia ben miscelati.
    Ciao. Buona giornata. Marilena

    RispondiElimina
  4. Ciao Marilena!!
    C'è un premio per te sul mio blog :) passa qui: http://cliccaquiela.blogspot.it/2013/07/premio-liebster-blog-d.html
    Un abbraccio <3

    RispondiElimina
  5. Ciao Marilena!!
    C'è un premio per te sul mio blog :) passa qui: http://cliccaquiela.blogspot.it/2013/07/premio-liebster-blog-d.html
    Un abbraccio <3

    RispondiElimina
  6. @ Marilena
    sono passata da te, simpatico il tuo blog, complimenti per la tua comunicativa e tanti auguri a noi:-)

    @ Sheryl
    grazieper il tuo gentile omaggio. Passo subito a prelevare il premio:-)

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento:
se capiti qui per caso,
se ogni tanto vieni a trovarmi,
se la curiosità ti accompagna in giro per la rete,
anche un semplice saluto è sempre gradito.
Fata C

comunicazione

I contenuti presenti su questo e gli altri blog dei quali sono titolare sono pubblicati con licenza Creative Commons 3.0 Italia.
Se condivisi devono essere rispettati i seguenti diritti:
- attribuzione: deve essere citato il nome dell'autrice
- non è consentito l'uso per fini commerciali
- non sono permesse modifiche

Alcune immagini sono state prelevate dal Web.
Se è stata violata qualche regola siete pregati di avvisare nello spazio commenti e saranno eliminate immediatamente.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale
ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.
Powered by Blogger.