google-site-verification: googlee3c30f8ac430801b.html
"Alla fine, noi conserveremo solo ciò che amiamo, ameremo solo ciò che comprendiamo, e comprendiamo solo ciò che ci viene insegnato."
Baba Dioum
Benvenuti a tutte le ore di tutti i giorni

gioco con invito

venerdì 31 maggio 2013

Strumentalizzazione di parte e vile volgarità





Mi proponevo di non scrivere niente a proposito della morte di Franca Rame.
Come sempre informazioni e commenti accompagnano la notizia.
Quando una persona così celebre ed emblematica lascia questo mondo, l'eco della sua  scomparsa è già presente  nel ricordo di tutti, vip e gente comune, così come la  sua personalità e il percorso che ne hanno segnato l'esistenza.
Dopo tutto questo non è, come si legge nel disclaimer, una testata giornalistica, ma un blogghino di cose personali.
Poi, però, subentrano effetti collaterali imprevisti e imprevedibili, che suscitano reazioni che in qualche modo finiscono per manifestarsi.
In questa circostanza, nella quale l'uscita di scena, mi si passi la metafora, nel caso di un'attrice  fin troppo banale, di una personalità pubblica trascende i limiti dell'evento privato di una famiglia o di un ristretto numero di persone, è decisamente stridente e offensiva la strumentalizzazione di parte, servile, vile  e volgare che certi mezzi di informazione hanno messo in atto e che si commentano da soli.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/05/30/franca-rame-insulti-dallestrema-destra-quanta-fila-allinferno-salutace/610840/

http://www.globalist.it/Detail_News_Display?ID=44799&typeb=0&Caso-Franca-Rame-dimettetivi-al-Tg2

La macchina del fango non si ferma neanche davanti alla morte, venendo meno al più elementare rispetto umano, con omissioni colpevoli quanto le menzogne o le deformazioni intenzionali della verità, faresaicamente ridipinta e rimodellata sui parametri del proprio opportunismo ideologico e non solo.
Vorrei essere così saggia da mettere in pratica il detto che, in alcuni casi, "la migliore risposta è quella che non si dà", ma è troppo comodo per gli avvoltoi.

lunedì 27 maggio 2013

Liebster Blog Award


Con grande piacere ricevo il mio terzo
 Liebster Blog Award, 
da Paola, autrice del blog
Un blog che tratta di psicologia, con rigore scientifico  e un linguaggio chiaro ed efficace,
ma vi si trovano anche molti altri argomenti di vario interesse e di grande utilità.
Vi invito a visitare le sue  pagine e ringrazio vivamente Paola
 per questo Premio, un dono sempre molto gradito



Liebster Blog Award è una iniziativa nata in Germania per premiare blog meritevoli che hanno meno di 200 follower, con lo scopo di farli conoscere maggiormente e che esprime, già nel nome, un bellissino significato:  Amabile
Si partecipa rispettando le seguenti regole:
  • Ringraziare il blog che ti ha assegnato il premio, citandolo nel post dedicato al premio stesso
  • Rispondere alle 11 domande proposte dal blog che ti ha premiato
  • Scrivere 11 cose su di te
  • Scegliere altri 11 blog da premiare con meno di 200 follower
  • Formulare 11 domande a cui loro devono rispondere
  • Informare i blog vincitori del premio ricevuto
Ecco le 11 domande di Paola  e le relative risposte
  • Perché hai deciso di aprire un blog? vedi le "11 cose su  di me" , n°5- 6 -11
  • Vorresti cambiare qualcosa della tua vita? Vorrei abitare in una casa di campagna, quelle di una volta...
  • Il desiderio che occupa il posto n.1: A un certo punto della vita i desideri, così come i sogni, somigliano molto alla realtà  da condividere serenamente con le persone care.
  • Il desiderio che occupa l'ultima posizione: un desiderio così poco importante da perdersi per via
  • Cosa fai nel tempo libero? Bloggo!...sono in pensione ed è tutto tempo libero, ma assai pieno di cose, per fortuna.
  • Se fossi un animale... saresti? un gatto pigro e pacioccone
  • Se fossi un fiore... saresti? il fiore azzurro dell'ortica ( non vi rilassate)
  • Se fossi un colore... saresti? il blu del cielo nell'ora blu, subito prima di sera
  • In quale angolo/stanza della casa ti rilassi? Nella "stanza di mezzo", con due finestre contrapposte, travi  di legno, il pavimento di vecchi mattoni stinti e i mobili vintage capitati li per caso
  • Ti piace guidare? guido solo di giorno, poco, ma BENE
  • Cosa ti piace di te? Dipende dalle giornate, oggi tutto

Se devo dire 11 cose su di me, preferisco parlare delle cose che mi piacciono
  1. la pioggia, l'autunno, il cielo grigio, quando per tutto il giorno sembra la stessa ora
  2.  tenere la gattina Stanzi sulle ginocchia, tutta sfusacchiante, coccolarla, perdere tempo, che bello!!
  3. Mozart
  4. Leggere più libri contemporaneamente, l'ho sempre fatto
  5. Scrivere quello che mi passa per la testa, per questo ho aperto il blog
  6. Filastroccare, ma anche scrivere in versi e in prosa, per questo ho aperto altri due blog
  7.  il pane raffermo tostato inzuppato nel caffellatte
  8. l'enigmistica, la ginnastica del cervello
  9. misurarmi con i problemi tecnici del pc e vantarmi quando li risolvo ( tutta fortuna e caso)
  10. cucinare ricette tradizionali raccattando notizie da anziane cuoche, che spesso si contraddicono, ahimè!
  11. esperimentare  piatti e dolci nuovi e vedere la perplessità dei commensali trasformarsi in meraviglia, (per questo ho aperto il quarto e, per adesso, ultimo blog)
Per quanto riguarda le mie domande, ho pensato di adattare quelle già proposte per i Liebster precedenti, con qualche variante di stagione
Ecco le mie11 domande di grande spessore e impegno:
  1. Zoccoli o infradito?
  2. Gelato o macedonia?
  3. Fragole o ciliege?
  4. crema o cioccolato?
  5. Mosca cieca o nascondino?
  6. Lucignolo o il Grillo Parlante
  7. Briscola o poker?
  8. Italiano o matematica?
  9. Storia o geografia?
  10. Pari o dispari? ( la più enigmatica)
  11. Aglio o cipolla?
 Anche questa volta nel formulare le domande ho cercato di mantenere un livello intellettuale elevato, il pegno da pagare per meritare questo  simpatico Premio.
Venendo alle regole che caratterizzano i premi virtuali, da un po' di tempo ho adottato criteri flessibili  ed anche più mirati e quindi procedo alla nomina di un solo blogger, allo scopo di effettuare una scelta motivata e personale, che nel contempo non fermi la circolarità di questi premi, utili a consolidare i contatti con gli amici della rete.
Ho il piacere di assegnare questo simpatico premio al blog
curato da Daria Calabretta
uno spazio dedicato alla letteratura,
 di notevole interesse per chi ama la lettura e ama soffermarsi 
sulle pagine più intense e significative che colpiscono il lettore 
 e lasciano una traccia duratura nella sua mente e nel suo cuore.

Saluto Paola e la ringrazio ancora   per il suo gentile pensiero


lunedì 20 maggio 2013

Addio a Carlo Monni: se ne va un pezzo dell'anima popolare toscana

Ci penseranno i critici, gl'intellettuali, i biografi, i giornalisti ad illustrarne storia professionale e meriti artistici. A me piace salutare Carlo Monni ricordando il suo flemmatico Grillo Parlante alle prese con la  terribile ingenuità del Pinocchio - Paci ( per tacer dell'irraccontabile Ceccherini).La calotta nera e le antenne oscillanti sulla sua testa di popolano, massiccio come una quercia e  disincantato, ma capace di trasmettere l'incanto di una risata spesso più agra che dolce, come la vita di chi è abituato a contentarsi che non succeda di peggio.
Cri cri, come per il suo collega di Collodi, anche per lui è arrivato l'ultimo cri  a farcelo ricordare  con un sorriso.



martedì 14 maggio 2013

Avviso: codice ICE ( In Caso di Emergenza )

 
Aderisco  all'iniziativa di Gianna, autrice del blog "Il bene in noi" per la diffusione dell'avviso riportato qui sopra ed invito gli amici blogger e i titolari di account social ( FB, Twetter, Google+) e di caselle di posta elettronica a fare altrettanto.
Finalità e modalità operative
sono chiaramente espresse 
nel testo diffuso  
dalla Protezione Civile

comunicazione

I contenuti presenti su questo e gli altri blog dei quali sono titolare sono pubblicati con licenza Creative Commons 3.0 Italia.
Se condivisi devono essere rispettati i seguenti diritti:
- attribuzione: deve essere citato il nome dell'autrice
- non è consentito l'uso per fini commerciali
- non sono permesse modifiche

Alcune immagini sono state prelevate dal Web.
Se è stata violata qualche regola siete pregati di avvisare nello spazio commenti e saranno eliminate immediatamente.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale
ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.
Powered by Blogger.