google-site-verification: googlee3c30f8ac430801b.html
"Alla fine, noi conserveremo solo ciò che amiamo, ameremo solo ciò che comprendiamo, e comprendiamo solo ciò che ci viene insegnato."
Baba Dioum
Benvenuti a tutte le ore di tutti i giorni

gioco con invito

domenica 19 ottobre 2014

Dopo un buon caffè...




"Beverei anzi il veleno
che un bicchier che fosse pieno
dell'amaro e reo caffé"


..."reo", nientemeno, oggi che non sono più rei nemmeno coloro che  i reati li sventolano sotto gli occhi di tutti!
Eppure questa dotta citazione, riportata dall'Artusi nel capitolo dedicato al caffè e che ppartiene al famoso ditirambo “Bacco in Toscana” (1685) di Francesco Redi, dimostra con quale enfasi veniva demonizzata la bevanda che oggi rientra nelle abitudini più amate e praticate in Italia e non solo.
Io personalmente non  ne sono una fanatica consumatrice, ma riconosco che il rito del caffè rappresenta un momento non solo di ristoro, ma ha un valore sociale, affettivo, di aggregazione e di condivisione, tanto che una cara collega diceva che 
un buon caffè deve avere tre requisiti, le fatidiche tre c:
 caldo, comodo e in compagnia

Di recente leggevo in vari siti le prodigiose qualità dei fondi del caffè, utilizzati per una serie impensabile di rimedi, dalla cosmetica, al giardinaggio, dalla lotta ai cattivi odori a quella a certi fastidiosi ospit come le lumache e le formiche e altro ancora.
Chi è curioso può dare un'occhiata qui e chissà che non riesca a risolvere qualche problemino:

Io ho optato per l'utilizzo dei fondi come concime.
La mia imperizia come giardiniera è cosa nota.
Una volta sono arrivata ad annaffiare, per distrazione, una bella pianta da interno a foglie larghe  con l'acqua calda e praticamente l'ho lessata...almeno se era bietola ( bieta in italiano) avrei avuto in contorno pronto per  la cena.
Il mio sedicente angolo verde sembra un reparto di terapia intensiva...quindi con l'esperimento dei fondi diluiti non ho compromesso niente, ma, se non altro, ho un motivo di speranza in qualche miracoloso miglioramento!


28 commenti:

  1. ahhhhh carinissimo la descrizione del tuo angolo verde. A me piacciono tantisssimo le piante e il verde ma sono negata !!!!!!! Adesso vedo come va il tuo glicine con il caffè ed eventualmente lo utilizzerò anche io
    Annamaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annamaria,
      sperando che l'angolo verde resti verde e non volga al giallo-marrone, se a primavera il glicine si ripiglia, puoi cominciare con il caffè lungo anche con le tue piante :-)

      Elimina
  2. E pensare che il mio orticello e' stato infestato dalle lumache per tutta l'estate! Grazie del consiglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attenta, Tina, per le lumache i fondi servono in polvere, ma non devono coprire tutta la suprerficie, altrimenti si forma una dannosa crosta.
      So che anche la birra funziona...ma per me è tutta teoria!

      Elimina
  3. Wao, quindi il caffé fa bene alle piante?? Oo
    Facci sapere come è andata^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Miki,
      quando pubblicherò le foto del mio glicine spettacolarmente fiorito, sarà un gran giorno...lontano, prevedo:D

      Elimina
  4. Aspetto notizie delle tue piante...come sai sono uno tra i pollici più neri del web e qualche piccolo accorgimento mi farebbe comodo.
    Bella la considerazione del caffè inteso come momento di aggregazione...per me in effetti è proprio così, non è tanto importante " bere " il caffè, infatti quando sono sola non lo bevo quasi mai, ma è importante farne un rito...quello del mattino con mio marito, quello del dopo pranzo chiacchierando con le amiche...
    Un abbraccio e buona giornata.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io, Antonella, non mi sono mai preparata un caffè per me, anche se mi piace, ma se lo prendo lo faccio con calma...e poi a me a colazione piace l'orzo, il caffellatte e la zuppetta di biscotti e anche di pane raffermo tostato, gusti infantili e rustici, come vedi:-)

      Elimina
  5. Io adoro il caffè anche assieme alla cocciolata. Trieste è città di caffettieri. Buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stuzzichi la mia golosità, cara Edvige!
      Tra le altre qualià della tua bella città, una caratteristica molto apprezzabile che non conoscevo ( so poco di Trieste) una grande tradizione quella dei caffettieri ...il binomio con la cioccolata è ancora più irresistibile:-)

      Elimina
  6. Non ci penso mai ai fondi di caffè per le piante! Se non altro rendono la terra più soffice.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lella,
      vale la pena provarci, a costo zero, non combineremo certo grandi guai. Dicono che come concime i fondi neri (sic!) siano ottimi:D

      Elimina
  7. Simpaticissimo il tuo angolino verde, speriamo in bene per l'esperimento dunque.
    Io i fondi del caffè li uso per mantenere pulite le tubature del lavandino della cucina. Me lo aveva consigliato un idraulico circa 30 anni fa e così facendo non ho mai intasato il lavandino. Posso dire che funziona?
    Un caro saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parola di idraulico collaudata da 30 anni: togli il punto interrogativo, Carla!
      Ciao:-)

      Elimina
  8. Sì, il caffè ha proprietà straordinarie. Non si finisce mai di imparare.
    Un sorriso per la giornata.
    ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, bisogna vedere poi se questi rimedi vanno a buon fine, ma tentar non nuoce:-)

      Elimina
  9. Grazie Fata. Mi hai fatto sorridere. Anch'io non ho il pollice verde ed immaginare te che lessi una pianta...è esilarante. Io ho versato acqua sporca di detersivo, presa dall'istinto di riciclare l'acqua.
    Povera pianta!! La linfa avrà subito un lavaggio Aiax lavatutto!!

    RispondiElimina

  10. Ciao Mimosa,
    se ci mettiamo a raccontare le disavventure di noi giardiniere alla riscossa si potrebbe fare un libro, diventerebbe un best seller di sicuro:-)

    RispondiElimina
  11. noi mettiamo sempre i fondi del caffè nei vasi o terra giardino anche se non raccogliamo e diluiamo come hai fatto tu....spero che le ns piante cmq gradiscano!! ;-)
    a me piace molto il caffè ma ultimamente lo prendo d orzo in casa, normale solo al bar....ciaoooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io l'ho sempre visto praticare questo semplice modo di concimare le piante, in vaso e in piena terra, qualcosa di vero ci sarà nell'azione benefica, di sostanze ne contengono tante...
      Anch'io sono tra gli estimatori di una buona tazza di orzo rinfrescante, il caffè, all'occasione, ben venga!

      Elimina
  12. anche noi mettiamo i fondi di caffè nei vasi. In verità più che noi, loro, i miei, io non bevo caffè ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Audrey,
      non tutti smaniano per il caffè, tra questi io, ma in compagnia lo prendo.
      Senza esagerare, è gradevole:-)

      Elimina
  13. Sono un amante del buon caffè e tra l'altro noto che ha anche altri usi utili.
    Saluti a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ben detto CODW, "il caffè è un piacere, se non è buono..." ed è buono anche dopo, cosa vogliamo di più!

      Elimina
  14. Caffè caldo, caldissimo, Marilena.

    RispondiElimina
  15. Certamente, Gianna, e comodo e in compagnia:-)

    RispondiElimina
  16. Io lo metto semplicemente nel terreno ed innaffio...Con le piante grasse funziona. Abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annamaria,
      la speranza è quella di giovare alle piante, diluito o mischiato al terriccio, tutti i consigli sono bene accetti quando la pratica è scarsa!

      Elimina

Grazie per il tuo commento:
se capiti qui per caso,
se ogni tanto vieni a trovarmi,
se la curiosità ti accompagna in giro per la rete,
anche un semplice saluto è sempre gradito.
Fata C

comunicazione

I contenuti presenti su questo e gli altri blog dei quali sono titolare sono pubblicati con licenza Creative Commons 3.0 Italia.
Se condivisi devono essere rispettati i seguenti diritti:
- attribuzione: deve essere citato il nome dell'autrice
- non è consentito l'uso per fini commerciali
- non sono permesse modifiche

Alcune immagini sono state prelevate dal Web.
Se è stata violata qualche regola siete pregati di avvisare nello spazio commenti e saranno eliminate immediatamente.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale
ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.
Powered by Blogger.