google-site-verification: googlee3c30f8ac430801b.html
"Alla fine, noi conserveremo solo ciò che amiamo, ameremo solo ciò che comprendiamo, e comprendiamo solo ciò che ci viene insegnato."
Baba Dioum
Benvenuti a tutte le ore di tutti i giorni

gioco con invito

mercoledì 1 ottobre 2014

"Piove, la gatta non si move..."

Fedele alla consegna del proverbio, come se avesse letto il  copione, eccola lì, la Stanzi, che cerca protezione sotto al tavolo di cucina, perché, nonostante abbia superato i dieci anni, il temporale la spaventa ancora.


E' nata nella siepe di alloro che delimita il giardino della Casa di Riposo e lì ha condiviso l'infanzia con la mamma e i fratellini, fino alla nostra adozione.
Chissà com'è stata traumatica l'esperienza dei primi temporali in quel rifugio precario.
Per anni Stanzi ha voluto andare fuori allo scoppio del primo tuono e spariva fino al ritorno del sereno.
Non abbiamo mai capito dove si nascondesse. Con il tempo ha accettato la casa e la compagnia anche durante il maltempo, ma è sempre molto inquieta.
Adesso si affaccia alla spalliera della sedia, come una dama al balcone del suo palazzo, e rivolge uno sguardo malinconico, ma anche apprensivo, verso la finestra con i vetri lacrimanti di rivoli di pioggia.


Dopo un'ultima giornata luminosa ed estiva, anche se la luce è già combiata e più calda fin dal primo pomeriggio e la sera scende prima, settembre ci ha lasciato e ottobre ha debuttato con un temporale notturno che si è annunciato da lontano, con lampi altissimi e un brontolio crescente.
Sono andata ad aprire alla gattina (il diminutivo è dovuto alla taglia, non all'età) che  l'alba era ancora lontana e lei si è fermata sul davanzale della finestra dello studio, a nord, dove è facile arrivare dai tetti, fiutando l'aria umida  della notte, ha indugiato finchè ho accennato a chiudere l'avvolgibile e allora si è decisa  entrare.
Dopo la consueta visita in camera da letto per farsi rassicurare da qualche coccola assonnata, è scomparsa come fa da un po' di tempo durante i temporali, per rifugiarsi nei suoi posti segreti, dove si sente protetta: ripostigli e sottoscala offrono numerose risorse.
Questa volta l'abbiamo ritrovata al mattino, sulla sedia sotto al tavolo di cucina, sotto al quale lei si ritrae o si sporge, secondo l'intensità dei tuoni. Evidentemente il riparo della casa non lo percepisce abbastanza sicuro, meglio avere quacosa sulla testa!
Adesso piove piano e qualche straccetto timido di azzurro si intravede sopra le colline.
Stanzi è uscita sulla corte e beve voluttuosamente nelle pozzanghere.
Prima acqua di Ottobre, sapore d'Autunno DOC.

14 commenti:

  1. che bello questo racconto sulla tua gattona... anche qui giornata uggiosa e piovosa ...Ron è qui che fa le fusa e dorme in effetti piove piove e anche Ron non si muove:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vita da gatti , a volte noi umani li invidiamo...e poi la golosetta ha "scoperto " certe barrette, ummmm:-)

      Elimina
  2. Risposte
    1. La gatta? La storia? La stagione?.In ogni modo Fata C è lusingata:-)

      Elimina
  3. che bello!!! da me fa caldo e il sole sembra quasi quello estivo ;)
    buona giornata ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi anche qui la giornata è bella, un ottobre dotato tutto da godere!
      Ciao Audrey:-)

      Elimina
  4. Alla mia Mucia fa paura il vento, più che i temporali... ed è una gattina da cantiere navale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo credo che ha paura del vento, siete a Trieste!
      Non sapevo che i gatti avessero anche la specie da cantiere navale! Sempre sorprese con i mici...
      :-)

      Elimina
  5. W i gatti.
    Proprio ieri notte ho fatto amicizia con una gatta. Vorrei tanto capire cosa hanno in mente, vorrei sapere dove spariscono e cosa pensano. Nemmeno dio ci riuscirebbe.
    Sono animali fantastici.
    Stanzi spacca di brutto! :D

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi incuriosisce la tua amicizia felina notturna, Miki.
      Il mistero dil gatti ci avvince e loro lo sanno...
      Dopo questo post la convintelle della Stanzi lo sarà ancora di più:-)

      Elimina
  6. Ciao Marilena, che simpatica gatina! Anche il mio Platone ha una terribile paura dei temporale e si nasconde sotto una poltrona del salotto mentre Cassandra, strano per un cane, è affascinata dai temporali, le piace scendere in cortile oppure sedersi in balcone tra tuoni e fulmini.
    Anche qui il clima diventa di giorno in giorno più autunnale, i boschi cominciano a colorarsi e la luce è cambiata...non posso dire che mi dispiaccia, secondo me è un momento meraviglioso dell'anno.
    Ciao, a presto e buon pomeriggio.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco le fifa di Platone e che grinta la tua Cassandra, appropriata al suo nome!
      Condivido il tuo elogio dell'autunno e poi lì da te deve essere ancora più suggestivo:-)

      Elimina
  7. che tenerezza questo post!
    Annamaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annamaria,
      le bestiole vicino a noi riproducono le nostre stesse sensazioni e paure, ma lo fanno in modo spontaneo, non filtrato dalle convenzioni, come noi umani.
      Ci insegnano anche qualcosa:-)

      Elimina

Grazie per il tuo commento:
se capiti qui per caso,
se ogni tanto vieni a trovarmi,
se la curiosità ti accompagna in giro per la rete,
anche un semplice saluto è sempre gradito.
Fata C

comunicazione

I contenuti presenti su questo e gli altri blog dei quali sono titolare sono pubblicati con licenza Creative Commons 3.0 Italia.
Se condivisi devono essere rispettati i seguenti diritti:
- attribuzione: deve essere citato il nome dell'autrice
- non è consentito l'uso per fini commerciali
- non sono permesse modifiche

Alcune immagini sono state prelevate dal Web.
Se è stata violata qualche regola siete pregati di avvisare nello spazio commenti e saranno eliminate immediatamente.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale
ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.
Powered by Blogger.