google-site-verification: googlee3c30f8ac430801b.html
"Alla fine, noi conserveremo solo ciò che amiamo, ameremo solo ciò che comprendiamo, e comprendiamo solo ciò che ci viene insegnato."
Baba Dioum
Benvenuti a tutte le ore di tutti i giorni

gioco con invito

martedì 19 maggio 2015

EXPO: diamole una mano



E' di qualche giorno fa la notizia del furto della mano bionica sviluppata nei laboratori di Pontedera dai ricercatori dell'Istituto di biorobotica della Scuola Superiore Sant'Anna  di Pisa, avvenuto nel padiglione della Toscana dell'Expo.
...sembra che sia stato uno studentello in visita alla megamostra,
oppure un vandaletto ...
...o spionaggio industriale? 
Le indagini non sono andate molto in là, manco si trattasse del furto di galline in un pollaio in aperta campagna...
...tanto c'è l'assicurazione  
 Intanto i ricercatori pisani della Scuola Superiore di Sant'Anna, che con la Scuola Normale Superiore rappresenta l'eccellenza dell'Ateneo Pisano, ne hanno ricavato una effimera pubblicità trasversale, della quale avrebbero certamente fatto volentieri a meno 
Tra tante inevitabili battute, più o meno spiritose, talvolta maliziose ( trattandosi di una mano similfemminile e di un presunto ragazzino, la deduzione è fin troppo ovvia), si affaccia anche qualche riflessione, più o meno seria, sull'affidabilità e la sicurezza di quel tanto decantato apparato espositivo, che tanto clamore  e ridondanza ha smosso, oggetto di aspettative di altissimo impatto economico, ma anche ambientale, socio-culturale, insomma la proiezione di tutte le eccellenze e le ambizioni progettuali del Pianeta da nutrire, come recita lo slogan  che sintetizza la mission dell'evento che, dopo il codazzo di polemiche per i noti motivi e il rush finale dei preparativi last minut e oltre, ha aperto al mondo la sua finestra sul futuro innovativo e sostenibile, con la più enfatica delle inaugurazioni.
Strano che, date le premesse e le intenzioni, a 20 giorni dall'apertura qualcuno,e molto autorevole,  già prenda le distanze.
Cari ricercatori pisani, per l'EXPO i problemi sono tanti...è toccato a voi darle una mano, dovete esserne fieri e chiamarvi contenti, perché spesso quando dai una mano qualcuno prende tutto il braccio...e poi se i cervelli fuggono, ci chiediamo il perché!

14 commenti:

  1. Le lacune, la disorganizzazione, il caos ... sono fin troppo evidenti, temo a breve l'intervento della magistratura che ci spiegherà come si sono divisi gli investimenti (in parte qualche assaggio lo abbiamo già avuto) ... è un vero peccato, perché sarebbe stato davvero un'opportunità unica al mondo per l'Italia, sprecarla in questo modo vuol dire che forse siamo senza ritorno. Spero di sbagliarmi.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Occasioni perdute per la consueta legge del profitto personale e della corruzione, senza ritegno!!

      Elimina
  2. Non ne sapevo nulla... Ma mi dispiace che ogni volta che si può fare qualcosa di buono non si perda occasione per peggiorare le cose.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti, Paola, i media non hanno dato molto spazio al furto ...sconveniente??!

      Elimina
  3. al peggio non c'è mai fine?? speriamo di no! che peccato ... e che spreco...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Renata,
      spreco nell'indifferenza, questa è davvero la cosa peggiore.

      Elimina
  4. Qualcuno doveva pur farlo.... dare una mano all'Expo s'intende!
    Incredibile!
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poverini, con tutti i soldi che sono spariti già prima dell'inizio!!
      Ciao, Carla

      Elimina
  5. Non ho parole,tanto sull'Expo ne avevo già spese tante prima e sinceramente mi sento anche un po' stronzetta,ci sto godendo un pochino. Mi diapiace per il furto, ma di fatto da questo Expo ne usciranno delle belle.
    Un saluto Fataaaa :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carolina,
      quando le cose vengono troppo enfatizzate, mentre se ne conoscono retroscena molto "opachi2", un certo senso di insofferenza è il minimo che si possa manifestare, al cospetto di cotanta presunzione...e poi queste cose ridicole, davanti a tutto il mondo!

      Elimina
  6. come sempre non vi è mai fine al peggio!!! mah!!!
    a presto e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Audrey,
      per una manifestazione all'insegna dell'eclatanza, questo episodio è un costoso sberleffo, una ridicola caduta di stile, che la dice lunga, però!

      Elimina
  7. Mi dispiace davvero, cara Marilena.

    RispondiElimina
  8. Ciao Gianna,
    un furto quasi ridicolo in un contesto così ridondante!

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento:
se capiti qui per caso,
se ogni tanto vieni a trovarmi,
se la curiosità ti accompagna in giro per la rete,
anche un semplice saluto è sempre gradito.
Fata C

comunicazione

I contenuti presenti su questo e gli altri blog dei quali sono titolare sono pubblicati con licenza Creative Commons 3.0 Italia.
Se condivisi devono essere rispettati i seguenti diritti:
- attribuzione: deve essere citato il nome dell'autrice
- non è consentito l'uso per fini commerciali
- non sono permesse modifiche

Alcune immagini sono state prelevate dal Web.
Se è stata violata qualche regola siete pregati di avvisare nello spazio commenti e saranno eliminate immediatamente.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale
ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.
Powered by Blogger.