google-site-verification: googlee3c30f8ac430801b.html
"Alla fine, noi conserveremo solo ciò che amiamo, ameremo solo ciò che comprendiamo, e comprendiamo solo ciò che ci viene insegnato."
Baba Dioum
Benvenuti a tutte le ore di tutti i giorni

gioco con invito

martedì 22 settembre 2015

Varoufakis risponde a Renzi:

Yanis Varoufakis risponde a Matteo Renzi: “Non ti sei liberato di me 

http://www.diggita.it/v.php?id=1491067

“Signor primo ministro, lei non si è liberato di me, partecipando al vile golpe contro Alexis Tsipras e la democrazia greca lo scorso luglio, si è sbarazzato della sua integrità di democratico europeo, e forse della sua anima”: così l’ex ministro delle Finanze greco Yanis Varoufakis risponde sul suo blog al premier Matteo Renzi che ieri aveva detto 
“Anche ‘sto Varoufakis se lo semo tolti di mezzo”.
Anche la parlata  da fiorentina diventa romanesca, accrescendo la  sciatta arroganza del premier che già nell'idioma toscano suona più provocatoria che disinvolta.
Quanto all'anima di Renzi, Dante lo avrebbe già sistemato in due o tre posti di quelli che lui era bravo a costruire con i versi, magari già da vivo, come per Bonifacio VIII.
Questa classe politica becera e pronta ad autoincensarsi con una propaganda di regime  trionfalista e spesso millantatrice imbarazza ed esaspera, prima ancora di tutti gli altri Italiani, noi  Toscani, abituati a ben altri primati ed eccellenze.
E questo è il danno minore.






10 commenti:

  1. Renzi non sarà il migliore ma almeno è il meno peggio,l'unico politico, in decenni che tenta di cambiare qualchecosa e non è certo porgendo l'altra guancia che si cambia,un po di grinta non fa male.
    E Waroufakis,cosa ha fatto,ha mollato anche lui il suo capo Tsipras per non avere adesso nulla.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fulvio,
      lo svuotamento totale della sinistra, polverizzata da da un governo capeggiato da un individuo protervo che ha finito con lo stravolgere, direi annullare, l'identità del PD, nato sotto ben altri auspici, mi rende questo politicante particolarmente inviso.Quanto al fare, a parte i vanti, basta guardarsi intorno.L'"abbandono" di Waroufakis, come ben evidenzia l'articolo citato nel post, fu conseguenza delle pressioni mediante le quali Tsipras fu a suo tempo ricattato dall'UE, Renzi consenziente. Il resto lo vedremo.
      Mi fa sempre piacere confrontarmi con te, nel rispetto delle rispettive opinioni.
      Un caro saluto:)

      Elimina
  2. Intanto tsipras vince... e la nostra sinistra vera che fine ha fatto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo nel limbo, cara Effe! Io spero di non votare tanto presto e nel frattempo veder spuntare una nuova realtà per la sinistra e come me aspettano in molti:)

      Elimina
  3. hai detto proprio bene, imbarazza ed esaspera. Probabilmente, insieme ai valori della sinistra vuole cancellare anche la buona educazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sembra che quella non abbia mai fatto parte né del suo liunguaggio, né del suo comportamento. Se fosse un privato cittadino...ma ce lo troviamo al potere e ci "rappresenta" nel mondo.
      Ciao Enrico:)

      Elimina
  4. Renzi non ha proprio nulla di sinistra.
    Serena giornata.

    RispondiElimina
  5. Così è riuscito a devastare il PD, la sinistra e l'Italia tutta!
    Buona giornata a nche a te,CODW

    RispondiElimina
  6. Imbarazza sempre il comportamento di questo "omuncolo", tanto di più all'estero, vende solo fumo a chi ci crede...ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Adry,
      tutti sanno che non ha credito personale né spessore politico,come l'altro omuncolo precedente, ma al potere internazionale fa comodo una marionetta da manovrare. Intanto in Italia le cattive scelte di molti sono subite da tutti:))

      Elimina

Grazie per il tuo commento:
se capiti qui per caso,
se ogni tanto vieni a trovarmi,
se la curiosità ti accompagna in giro per la rete,
anche un semplice saluto è sempre gradito.
Fata C

comunicazione

I contenuti presenti su questo e gli altri blog dei quali sono titolare sono pubblicati con licenza Creative Commons 3.0 Italia.
Se condivisi devono essere rispettati i seguenti diritti:
- attribuzione: deve essere citato il nome dell'autrice
- non è consentito l'uso per fini commerciali
- non sono permesse modifiche

Alcune immagini sono state prelevate dal Web.
Se è stata violata qualche regola siete pregati di avvisare nello spazio commenti e saranno eliminate immediatamente.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale
ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.
Powered by Blogger.