google-site-verification: googlee3c30f8ac430801b.html
"Alla fine, noi conserveremo solo ciò che amiamo, ameremo solo ciò che comprendiamo, e comprendiamo solo ciò che ci viene insegnato."
Baba Dioum
Benvenuti a tutte le ore di tutti i giorni

gioco con invito

sabato 18 luglio 2015

Gl'intrusi

Nessuno se n'è accorto prima, di quella piccola massa giallognola tra le foglie della pianta grassa, che non so nemmeno come si chiama.
Poi sono apparsi due grosse forme ovali, come due uova di un misterioso uccello di passaggio, in questa estate torrida, verso chissà quali destinazioni.
La sorpresa per l'apparizione della sera precedente ha raggiunto il culmine la mattina successiva: i due funghi si affacciavano tra il verde, con le cappelle giallo chiaro sovrapposte l'una all'altra  e i gambi  dritti e ben disegnati e se ne stavano lì, come se ci fossero stati da sempre.
Effimera presenza, già alla sera è iniziato il conto alla rovescia e, così come erano apparsi nella fioriera della terrazza, se ne sono andati, lasciando un piccolo ammasso informe.
Normale fenomeno botanico, favorito certamente dal clima caldo umido di questi giorni di luglio e dalle frequenti annaffiature che ristorano le piante, ma questa apparizione fugace, pur tipica dei funghi, ha qualcosa di inquietante, fa riflettere sulla precarietà di molte cose intorno a noi e che spesso sono quelle che assorbono  di più il nostro tempo a la nostra energia, a scapito di ciò che veramente conta nella vita.
Anche attraverso due  funghetti intrusi, la Natura manifesta tutte le forme di vita e  ci porta a riflere sull'esistenza.

mercoledì 8 luglio 2015

Sam Astroeuropea


"Panta rei", come tutte le umane cose, anche il clamore intorno all'impresa della'astronauta italiana si è, se non spento, attenuato.
Non mi attrae entrare nel merito della polemica ridicola che nell'immediato dopo rientro ha rivelato impietosamente il livello intellettuale di quanti, gossippari  abituati ad altri contesti e personaggi, già rumoreggiavano per lo spazio mediatico che dava il giusto e meritato rilievo all'evento e alla sua protagonista, al suo  valore e merito scientifico, alla  garbata simpatia personale.
Anch'io ho fatto parte della schiera di coloro che hanno seguito il lungo e complesso evento ed ho ammirato la semplicità e la chiarezza di Samanta  nel metterci a parte di tanti aspetti, anche quelli quotidiani ,che sottolineano l'aspetto umano della navigazione tra le stelle.
Non ne ho mai scritto, poichè "Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto ...", come recita il disclaimer  e i mezzi specializzati rendevano superfluo il mio intervento.
Tuttavia, scorrendo i profili di Twitter , che da poco sono tornata a frequentare, mi sono soffermata su quello di @AstroSamantha per  un particolare che mi ha suggerito questa riflessione.
Come si legge nella bio, la nostra astronauta si definisce 
europea di nazionalità italiana
 Senza nulla togliere alla sua identità di donna e scienziata italiana, in questo periodo di lacerante crisi, che si spera porterà alla vera Unione  dei Popoli, anche sotto la spinta del recente referendum della Grecia, la sua affermazione dell'appartenenza all'Europa aggiunge una grande lezione di europeismo.
Una lezione che giunge dallo spazio infinito, dal quale non può che arrivare un messaggio universale, che supera i confini stretti dell'interesse e del potere, 
in una visione del bene comune,
 perchè la Terra è una e appartiene a tutta l'Umanità.  

sabato 4 luglio 2015

Solidarietà alla Grecia


foto da La Repubblica

 La drammatica realtà che sta travolgendo il Popolo Greco rappresenta una assoluta vergogna per l'EU  e per il tradimento perpetrato verso lo spirito del Manifesto di Ventotene e dell'Europa dei Popoli.
Popoli che fino ad adesso sono stati pedine inerti.
Con il sostegno popolare  alla Grecia è cominciata una nuova epoca di consapevolezza e di partecipazione.

comunicazione

I contenuti presenti su questo e gli altri blog dei quali sono titolare sono pubblicati con licenza Creative Commons 3.0 Italia.
Se condivisi devono essere rispettati i seguenti diritti:
- attribuzione: deve essere citato il nome dell'autrice
- non è consentito l'uso per fini commerciali
- non sono permesse modifiche

Alcune immagini sono state prelevate dal Web.
Se è stata violata qualche regola siete pregati di avvisare nello spazio commenti e saranno eliminate immediatamente.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale
ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.
Powered by Blogger.